Crea sito
Blog

Shinobi Katana o Ninja To

gennaio 18, 2015

Dal libro “NINJUTSU History and Tradition” di Soke M. Hatsumi
_______________________________________________________________________________________
La Ninja Ken, a volte indicata come Shinobigatana, o spada corta era uno strumento importante nella storica arte giapponese del Ninjutsu. Comunque, quando paragonata ad i bei Tachi e Katana dei Samurai, che erano spesso dei capolavori dell’arte del fabbricare la spada, la spada Ninja appare essere un po’ più un utile coltello da boscaglia. Il Ninja vedeva la sua spada come uno dei tanti strumenti del suo mestiere, e anche se rispettava le sue capacità e valore per il suo lavoro, il Ninja raramente dava alla sua spada corta la riverenza o qualità spirituali con le quali il Samurai avrebbe riguardato la sua lama tesoro di famiglia.

Le spade Ninja erano molto più corte delle lame dei Samurai, in modo da facilitare il combattimento in spazi stretti e potersi muovere velocemente e silenziosamente attraverso corridoi stretti e spazi bassi. Le lame erano spesso dritti pezzi di acciaio con un solo filo tagliente di base, dato che molti Ninja o non avevano accesso al lavoro di esperti fabbricanti di spade o non potevano permetterseli, e ricorsero al forgiare in casa le proprie lame. L’importante Tsuba guardia della spada, spesso un delicato e costoso pezzo d’arte sulle spade di famiglia dei Samurai, era spesso anche fatta in casa sulle Ninja Ken, e spesso prendeva la forma di un quadrato di acciaio martellato senza nessun tipo di ornamento. Il fodero della spada Ninja era spesso più lungo della lama stessa, infatti lo spazio extra infondo alla Saya poteva essere utilizzato per trasportare messaggi, polveri accecanti o esplosivi.

Il Ninja storico infatti vedeva la sua corta spada più come uno strumento che un’arma esclusiva per uccidere. La lama era spesso usata come mezzo per tagliare attraverso o aprire discretamente porte, portelli, o finestre. Il Sageo extra lungo o corda del fodero poteva essere utilizzato per legare i nemici catturati, per mettere su trappole con il filo d’avanti a porte o lungo le strade nella foresta, o per fare una sedia a ragnatela per osservare in alto sui rami di un albero. Il largo Tsuba o guardia poteva essere utilizzato come dispositivo di leva, o appoggiando la spada al muro poteva essere un gradino di sostegno per arrampicarsi.

Siccome la spada Ninja non era solitamente tanto lunga tantomeno aveva una lama rifinita come quella dei guerrieri Samurai, i metodi di utilizzo della spada Ninja erano anche differenti da quelli del convenzionale Kenjutsu giapponese. Il Samurai poteva fare affidamento sul filo tagliente della sua spada per fare tagli effettivi, e per cui poteva impiegare precisi, netti ed eleganti movimenti del corpo per maneggiare la sua spada. Il Ninja, d’altro canto, doveva affidarsi maggiormente sul peso del corpo in movimento con la spada, in modo da tagliare in maniera effettiva. Il filo tagliente meno rifinito sulla sua lama fece in modo che le tecniche di combattimento di spada dei Ninja facessero più affidamento su affondi potenti e tagli trascinati a sega, che i precisi tagli che potevano essere applicati con la spada Samurai.

You Might Also Like